Operazioni di cambio a termine2017-06-23T12:32:32+00:00

OPERAZIONI DI CAMBIO A TERMINE

 

DESTINATARI

Operatori che acquistano/vendono in divisa

CARATTERISTICHE

Fissa in anticipo il cambio a cui si compra o si vende divisa contro euro, lasciando il regolamento dell’operazione alla data futura di scadenza. Copre interamente il rischio di cambio. Le operazioni a termine possono essere utilizzate per “scommettere” sui movimenti di cambi e quindi per coprire futuri esborsi di denaro:

  • Si acquista divisa a termine nell’ipotesi che questa si apprezzi e la si venda alla scadenza una volta che il movimento al rialzo e’ avvenuto;
  • Si vende divisa a termine nell’ipotesi che questa si deprezzi e la si acquista alla scadenza una volta che il movimento al ribasso e’ avvenuto.

L’operazione a termine può essere effettuata senza avere il valore nominale di valuta sottostante, cioè allo scoperto mettendo a garanzia un certo margine per coprire le eventuali perdite. Il cambio a termine e’ semplicemente un’operazione matematica in quanto attualizza il corso futuro, non e’ quindi una previsione di mercato.

ASPETTI OPERATIVI

Il cambio a termine e’ composto dal cambio spot+ i punti forward. Il cambio spot dipende dal momento in cui si chiude l’operazione. I punti forward dipendono dal differenziale di tassi di interesse delle due divise alla scadenza. Esempio:

  • Acquisto oggi dollari Usa al cambio a pronti di 1,07 e vendo 1000 euro.
  • Do in prestito la divisa estera per 360 giorni al tasso attivo del 1,5%.
  • Sui 1000 euro pagherò interessi passivi pari al 2,75% e cioè 27,5 euro.
  • Compro dollari a pronti al cambio di 1,07 quindi dollari 1070 per 1000 euro.
  • Investo i dollari per 1 anno, incassando 16,05.
  • Tra un anno avrò dollari 1070+16,05 contro il pagamento di euro 1000+27,5.
  • Il cambio a termine sara’ 1086,05/1027,5=1,0570.
  • Quindi i punti forward da sottrarre allo spot sono 1,07-1,0570=0,0130.

In generale più i tassi divergono, tanto maggiore sara’ la differenza tra cambio a pronti e cambio a termine.

VANTAGGI

Il contratto a termine fissa in anticipo il cambio a cui si acquista o si vende divisa rispetto al momento in cui l’operazione avviene. Il rischio cambio, quindi, viene completamente eliminato, in quanto alla scadenza del contratto non ha alcuna rilevanza il cambio spot del momento.

RISCHI DI UN’OPERAZIONE SPECULATIVA ATTRAVERSO I CONTRATTI A TERMINE

  • Rischio cambio analogo alle operazioni a pronti per una variazione del cambio diversa da quella che si auspicava.
  • Rischio di differenziale di tasso, se i tassi di interesse delle valute che entreranno nelle operazioni a termine cambieranno, varieranno i punti sul cambio a termine.
  • Rischio temporale, a parità di tassi di interesse e cambi a pronti, si ha un cambio a termine che si modifica perché ogni giorno che passa lo swap diminuisce.

Note sulle Trasparenza Bancaria: La presente non costituisce sollecitazione al pubblico risparmio, ma unicamente informazione sul prodotto. La Banca di Pesaro mette a disposizione del pubblico, presso gli Sportelli della Banca, i propri Fogli Informativi , il documento attestante le condizioni massime praticate alla propria clientela per le principali operazioni e servizi offerti. I Fogli Informativi sono redatti ai sensi della disciplina sulla trasparenza delle operazioni e dei servizibancari (D.Lgs. n.385/1993 – Testo Unico Bancario – Delibera CICR 4 marzo 2003 – Istruzioni di Vigilanza della Banca d’Italia 25 luglio 2003).